Strumenti personali

Biblioteca di Scienze Statistiche "Bernardo Colombo"
Polo di Scienze Sociali
This is just a brief note

Sezioni

Tu sei qui: Home / CHI SIAMO / Dipinto murale

Il Dipinto murale

Il Dipinto murale si trova nell'Ufficio della Direzione della Biblioteca.
Prima dei lavori di restauro iniziati nel 2009, il dipinto risultava coperto di intonaci che rendevano quasi impossibile ottenere informazioni sulla scena rappresentata (figura 1)

 Prima del restauro(figura 1)
Il recupero concluso nell'estate 2010 ha fatto emergere un dipinto murale, risalente con molta probabilità al 1647, che rappresenta nella parte centrale l'Ultima Cena e ai lati l'Annunciazione, la certezza deriva dalla porzione di dipinto in cui è raffigurato un calice e parte della supeficie del tavolo coperto da un tessuto bianco. Il momento raffigurato è quello in cui Cristo rivela il prossimo tradimento ad opera dei discepoli.
Le scene sono separate fra loro da cornici decorative (figura 2).

 Dopo il restauro (figura 2)

Lo sguardo tra i commensali e gli indici puntati dei personaggi  sulla sinistra, narrano la concitazione seguita all’annuncio di Gesù. Sembra di poter attribuire a San Pietro la figura dalla barba canuta quasi nel centro-sinistro della composizione e a San Giovanni il volto piu’ giovane nel centro-destra della scena.

Sembra di poter attribuire a San Pietro la figura dalla barba canuta quasi nel centro-sinistro della composizione e a San Giovanni il volto piu’ giovane nel centro-destra della scena.
La schiena e il gomito piegato, che si intravedono nel frammento centrale, potrebbo essere riconducibili a Giuda Escariota, raffigurato di spalle secondo l'iconografia tradizionale.
Le parti laterali rappresentano nell'insieme la scena evangelica dell'Annunciazione con tutti gli elementi caratteristici dei dipinti con questa tematica:
a sinistra, l'ambiente domestico, il leggio e la colomba che irraggia con la luce dello Spirito Santo la Vergine Maria; a destra, l'Arcangelo Gabriele con il giglio in mano.

Il fregio che contorna con volute architettoniche e decorazioni le scene del dipinto, arricchisce e crea un senso tridimensionale di particolare valore artistico (figura 3)
Parte di fregio(figura 3)
Le ricerche e gli elementi pittorici fanno pensare che nell'esecuzione del dipinto parteciparono almeno due autori che lavorarono in parallelo. Si potrebbe trattare di due giovani allievi di un unico maestro che eseguì solo il cartone preparatorio.

 

Tesi prodotte sul recupero del Dipinto - Corso di laura specialistica in Scienze e tecnologie per i Beni archeologici e artistici - A.A. 2009/10

Approfondimento della conoscenza del Dipinto murale sito presso l'Ex Convento di S. Caterina di Padova mediante indagini scientifiche e storico-artistiche. Laureando Nicola Trivellaro; relatore prof. Renzo Bertoncello, correlatrice dott.ssa Elena Dal Bianco.
Lo studio storico e le indagini diagnostiche applicati al restauro, il caso
di S. Caterina.
Laureanda Sarah Gazzabin; relatore prof. Umberto Russo, correlatrice prof.ssa Alberta De Nicolò Salmazo.

Materiale prodotto in occasione del restauro:
la loca
ndina dell'inaugurazione (PDF)
il progetto
(PDF)
Padua@Thesis per la consultazione delle tesi sul Dipinto


Musica di sottofondo: J. S. Bach: Brandenburg Concerto No4-1 BWV1049 by Kevin MacLeod - by 3.0